Tag

, , , , , ,

Grand Hotel Plaza Roma – venerdì 26 gennaio 2018 ore 18,00

Pietro Mascagni (Livorno, 7 dicembre 1863 – Roma, 2 agosto 1945) non è solo un notissimo compositore e direttore d’orchestra le cui opere sono ancora oggi eseguite nei teatri di tutto il mondo. Uomo di rara bellezza, era dotato di un suo stile personale ricercato ed originale, tanto da essere così descritto nelle cronache mondane dell’epoca: “con l’immagine mitica dell’uomo felice, che associava in sé la giovinezza e la fama, un prototipo irresistibile della razza latina estrosamente calzato, vestito e pettinato”.

Amato dalle donne, invidiato dagli uomini per la sua fama e la sua originalità, ha letteralmente creato uno stile: sceglieva accessori, inventava acconciature, esibiva comportamenti a volte provocatori. Tutto questo – abbinato alla grande notorietà di compositore e musicista – ha fatto di lui, per i suoi contemporanei, un esempio da ammirare, criticare, emulare. Famose riviste, tra cui l’inglese TIME e l’americana VANITY FAIR hanno dedicato a Mascagni numerose copertine, in cui il Maestro veniva ritratto in tutta la sua originalità.

Come la sua musica, così anche il suo stile ha valicato i limiti del tempo, e con il linguaggio dei nostri tempi, possiamo definirlo un trend setter ed influencer ancora straordinariamente attuale, e il suo gusto raffinato ed eccentrico rivive in una capsule collection di accessori da uomo fatta di gilet, gemelli, borse da viaggio, pochette e foulard.

Pietro Mascagni Collection

La collezione, che verrà presentata al Grand Hotel Plaza nell’ambito del calendario di AltaRoma, è nata per volontà del Comitato Promotore Maestro Pietro Mascagni, e ricrea il suo stile inconfondibile attraverso accessori di abbigliamento particolari, realizzati da aziende italiane di grande artigianalità e qualità. Ogni oggetto della collezione è ispirato a quelli indossati dal Maestro, riprendendo un suo “way of life”, sempre in viaggio ed alla ricerca di innovazioni e spunti interessanti. I colori, le sete e i disegni degli accessori sono tutti stati studiati ed ideati dal Comitato per la PIETRO MASCAGNI Capsule Collection. L’etichetta ed il packaging di ogni prodotto, preparato su misura ed in esclusiva, è siglato dalla firma del compositore. Anche la scelta della location non è casuale: l’Hotel Plaza di Roma è stato la sua casa per 17 anni, e l’evento si terrà nella sala in cui ancora oggi si trova il pianoforte grancoda del Maestro, su cui Mascagni studiava e componeva le sue opere. La collezione è in vendita presso punti vendita selezionati e in e-commerce sul sito www.pietromascagni.com

Pietro Mascagni (Livorno, 7 dicembre 1863 – Roma, 2 agosto 1945) è stato un compositore e direttore d’orchestra italiano. Mascagni visse a cavallo tra Ottocento e Novecento, occupando un posto di rilievo nel panorama musicale dell’epoca, soprattutto grazie al successo immediato e popolare ottenuto nel 1890 con la sua prima opera, Cavalleria rusticana. Cavalleria fu la prima di altre 15 opere per cui Mascagni ebbe una popolarità mondiale, insieme a pochi altri compositori. Alcune di esse sono entrate stabilmente in repertorio, come ad esempio l’Iris, che toccò la ragguardevole cifra di 800 produzioni. Fu anche un prodigo e versatile direttore d’orchestra e affermato sperimentatore di musiche per il cinema. Mascagni strinse amicizia con molti intellettuali e artisti del suo tempo, tra cui i pittori Giovanni Fattori, Gaetano Previati, Plinio Nomellini ed ebbe un rapporto molto stretto con D’Annunzio, che prima lo criticò definendolo nel 1892 “un capobanda” e poi lo esaltò e collaborò con lui. L’iconografia classica immortala Mascagni con il consueto sigaro toscano tra le labbra e la folta capigliatura che lo ha fatto diventare famoso: il cosiddetto taglio alla Mascagni.

Comitato Promotore Maestro Pietro Mascagni. Fondato nel 2012 dalla nipote Maria Teresa e da alcune pronipoti del Maestro di intesa con il resto della famiglia Mascagni, il Comitato ha come obiettivo la diffusione e promozione in Italia e all’estero della figura e della produzione artistica del Maestro Pietro Mascagni. Il Comitato si propone di sviluppare, in particolare, la realizzazione di alcuni obiettivi specifici, tra cui la creazione e digitalizzazione dell’archivio dei manoscritti e delle riproduzioni, delle opere del Maestro, dei cimeli, degli autografi, dei documenti, degli strumenti musicali e di ogni altro bene attinente alla vita ed attività artistica del Maestro Pietro Mascagni, unitamente all’organizzazione di eventi promozionali, culturali e teatrali in Italia ed all’estero e all’organizzazione di iniziative e collaborazioni con diversi soggetti pubblici e privati, persone fisiche e/o giuridiche, italiane e internazionali.

Press Office: Barbara Manto & Partners