Tag

, , , , , , , , , , , , , , , , ,

STILE, NOVITA’, BUSINESS

In attesa dell’edizione 2018, Si Sposaitalia Collezioni svela il suo nuovo volto

Dal 6 al 9 aprile 2018 a fieramilanocity torna Sì Sposaitalia Collezioni, l’appuntamento più glamour della Milano Bridal Week, punto di riferimento per il mercato internazionale e fashion influencer del settore.

Si Sposaitalia Collezioni è un salone capace di riflettere i movimenti più attuali del wedding fashion che ogni anno porta in scena la selezione delle migliori collezioni provenienti da tutto il mondo. Tra i brand che hanno già confermato la loro presenza dimostrando così di credere nella qualità del salone milanese spiccano nomi come Nicole Fashion GroupAntonio Riva Milano, Luisa Sposa, Dalin, Emiliano Bengasi, Bellantuono, Blumarine, Tosca Spose, Sadoni e Kisui; sul fronte uomo Petrelli Uomo, Andrea Versali, Maestrami e Lebole; per la cerimonia Matilde Cano, Sonia Peña e Maria Coca.

Questa edizione si presenta da subito con un’importante novità. L’anticipo delle date: una scelta che consentirà alle aziende espositrici di presentarsi al mercato internazionale nel giusto momento garantendogli le migliori opportunità di business. Ma le novità non finiscono qui.

Sì Sposaitalia Collezioni ospiterà la prima edizione del White Carpet: la passerella che attraverso l’autorevole supervisione di Giusi Ferrè invita i designer di più alto profilo a ripensare i look bridal e ceremony. Scelte dal giudizio della nota fashion critic, le mini-collection frutto del design creativo di diversi stilisti e della realizzazione di importanti aziende del settore sfileranno in una location speciale allestita per l’occasione a fieramilanocity. Nasce da questa sinergia un’esclusiva serata, che si alternerà tra sfilate e cocktail e vedrà coinvolte stampa, professionisti, influencer e special guests.

Sì Sposaitalia Collezioni vuole quindi confermarsi un driver di promozione internazionale del mercato bridal: ispirandosi ai canoni del mondo fashion, più in generale, e all’haute couture, più in particolare, offrirà ai suoi espositori una spinta in più che gli permetterà di competere ai massimi livelli del comparto.  Con questo stesso obiettivo è stato avviato un programma di incoming buyer stranieri che prevedrà l’arrivo di 200 compratori provenienti da mercati strategici per il settore: Francia, Germania, Regno Unito, Spagna, Turchia, Emirati Arabi, Iran, USA, Canada, Russia, Cina, Hong Kong, Corea del Sud, Giappone e Singapore.