A Buy Wedding in Italy tutto il meglio sul ‘Destination Wedding’

Il Buy Wedding in Italy – presentato a Roma presso la sede dell’ENIT grazie al patrocinio ottenuto dall’Ente Nazionale per il Turismo – è giunto alla 4° edizione e si terrà a Bologna il 13 e 14 Novembre 2018. La formula di quest’anno è stata leggermente cambiata, come ci spiega l’organizzatore Valerio Schönfeld, titolare di ‘bussolaeventi’:

Si tratta d’una manifestazione professionale che deve tenersi in due giorni feriali e, nel caso del wedding, in un periodo di basso carico di lavoro: novembre, quindi, per potere fare decollare definitivamente questo evento e fare sì, come del resto lo è già, che sia il Punto di riferimento del Destination Wedding in Italia. Per questa nuova edizione 2018 Buy Wedding in Italy – ha proseguito Valerio Schönfeld editeremo un magazine accattivante, glamour e tecnico al tempo stesso, distribuito nelle più importanti Conferenze e Fiere del Turismo e del Wedding nel mondo, proponiamo un workshop dal formato completamente rinnovato, che farà incontrare in una sola giornata i seller con i migliori wedding planner e tour operator provenienti da ogni angolo del pianeta. Questo format permette alle aziende di gestire meglio le proprie risorse economiche e di tempo. Ciò consente un impegno di una sola giornata per potere incontrare tutti i clienti stranieri”.

  “Sono infatti ben 30 le delegazioni di operatori buyer – conclude l’organizzatore del BWI – selezionati da uno staff costituito dai migliori esperti a livello internazionale, provenienti da USA, Canada, India, Cina, Brasile, Russia, Irlanda, Inghilterra, Germania, Paesi Scandinavi solo per citarne alcuni. Sono previsti 70 seller che, dopo avere passato l’‘esame’ di una apposita commissione, sono stati ammessi alla manifestazione per potere interloquire con i super ospiti dell’evento”.

Secondo una recente indagine, realizzata dal Centro Studi Turistici di Firenze, sono più di 8 mila eventi in un anno per un fatturato stimato di oltre 440 milioni di euro: questi i numeri del Wedding Tourism, il turismo dei matrimoni degli stranieri in Italia nel 2016.

Negli ultimi anni in Italia si è registrata una crescita sostenuta del fenomeno e in questo senso i numeri dello studio lo confermano – afferma il direttore del CST Alessandro Tortelli nel 2016 i matrimoni delle coppie di stranieri che hanno scelto come scenario una località italiana hanno generato circa 408 mila arrivi e oltre 1,3 milioni di presenze. Il “classico” matrimonio delle coppie straniere in Italia è quello celebrato in un Luxury Hotel, in estate e con rito civile. Nel 2016 la regione più richiesta per le cerimonie è stata la Toscana, seguita da Lombardia, Campania, Veneto e Lazio.”

Il mercato del wedding tourism coinvolge circa 52.00 operatori del settore a cominciare dagli wedding planner (3.200), alcuni operano all’estero, e fotografi (7.350). Secondo i dati indicati nella ricerca, 50 è il numero medio degli invitati e 54.516 € la spesa media per matrimonio, per un fatturato totale stimato di € 440,8 milioni. Le coppie sono arrivate in prevalenza dal Regno Unito (27,6%, per 132.5 milioni di euro stimati), seguito da Usa (21,2%, per 76.8 milioni), Australia (8,9%, per 36.2 milioni euro), Germania (5,3%, per 21,4 milioni euro), Canada (4,5%), Irlanda (4,1%), Russia (3,9%), Francia (3,5%), Svizzera (1,8%) e Brasile (1,7%).

Il destination wedding è un fenomeno in costante crescita – afferma Bianca Trusiani, Presidente del Comitato Tecnico BWI e tra i massimi esperti italiani del settore – tanto da essere diventato una vera e propria moda. Con i giusti elementi e soprattutto una preparazione adeguata, sia il singolo imprenditore, sia il territorio ne possono trarre un grande vantaggio. Si devono analizzare tutti gli attori del destination wedding: Imprenditoria, Istituzioni, Associazioni di Categoria ed indicare, come attraverso un’azione sinergica, ci si deve organizzare nella filiera corta per ottimizzare l’offerta e creare un prodotto composto. Componendo cosi il prodotto, si ha una possibilità concreta di entrare nella filiera lunga del turismo e, attraverso azioni strategiche, far arrivare flussi turistici dedicati non solo al destination wedding ma anche al romantic tour”.

Nel corso dell’evento non mancheranno i numerosi convegni, focus e talk show che toccheranno i temi più importanti sia per i buyers, sia per i seller condotti da nomi prestigiosi quali Angelo GariniErika Gottardi, Antonio Percario, Mauro Santinato, Viola Tarantino, Alessandro Tortelli, coordinati da Bianca Trusiani.

La manifestazione – che quest’anno si svolge con il patrocinio di ENIT ed ha riconfermati quelli di ANUSCA Associazione Nazionale Ufficiali di Stato Civile e d’Anagrafe, della media-partnership con Zankyou Weddings, Switchmagazine, Whitemagazine e Voyager-magazine, e si svolgerà nelle centralissime sale di Palazzo Isolani con altri appuntamenti serali in alcuni tra i più esclusivi palazzi della città e della provincia quali Palazzo Boncompagni e l’Accademia dei Notturni.

Palazzo Isolani

PROGRAMMA

“BUY WEDDING IN ITALY” – Martedì 13 novembre 2018

09.30 – 10.30 BIANCA TRUSIANI Presidente del comitato tecnico scientifico BWI e massima esperta in Italia del Destination Wedding. Come capire se si hanno le caratteristiche per entrare nel Destination Wedding! Imprenditoria, professionisti e territori a confronto.

10.30 – 11.15 VALERIA MANGANI Già Presidente di AltaRoma, esperta del mercato del lusso. IL MADE IN ITALY: STILE E LUSSO SEMPRE PIÙ SOSTENIBILE

11.15 – 11.45 COFFEE BREAK

11.45 – 12.30 ALESSANDRO TORTELLI Direttore scientifico del Centro Studi Turistici di Firenze. Capire l’universo del Destination Wedding in Italia attraverso l’osservatorio Nuovi flussi in un panorama che cambia repentinamente.

12-30 – 13.00 MARCO MASON Esperto del marketing territoriale. Le leve dell’Inbound Marketing per rendere un territorio “Wedding Friendly”.

13.00- 13-30 ROBERTA TORRESAN Pluripremiata wedding planner internazionale. Come si organizza un matrimonio di classe in ottica destination wedding Lusso, bellezza, eleganza, classe, chiavi in mano

13.30 – 15.00 PRANZ0

15.00 17.00 TALK SHOW Gottardi, Mangani, Torresan, Mason, Tortelli, Garini, Trusiani La bellezza del made in Italy Tradizione, cultura, lusso, creazione lo stile italiano nel mondo.

PROGRAMMA

“BUY WEDDING IN ITALY” – Mercoledì 14 novembre

09.30 – 10.15 ANGELO GARINI Architetto e designer di eventi esclusivi. Testimonial del Made in Italy.  Quali sono le caratteristiche per poter “firmare” un evento.

10-15 – 10.45 ERIKA GOTTARDI

Fondatrice della casa editrice Adv Press, co-editrice del periodico Woman&Bride. Esperta di moda Arte, moda, cultura, diffusione di un concetto tutto Made in Italy. Come viene recepita la nostra immagine all’estero e come ci si relaziona.

10.45 – 11.15 VIOLA TARANTINO Wedding planner specializzata in destination wedding. Presidente dell’Associazione Wedding Planner Puglia. Come rilanciare un territorio attraverso il destination wedding e mettere a sistema tutta la filiera corta per un efficiente marketing territoriale

11.15 – 11.45 COFFEE BREAK

11.45 – 12.15 ANTONIO PERCARIO Professore universitario e professionista del Destination Marketing e Destination Management. Creare nuove concrete connessioni con l’estero. Come entrare nei circuiti internazionali per fare business attraverso relazioni selezionate.

12-15 – 13.00 MAURO SANTINATO

Presidente della Teamwork e formatore di importanti catene alberghiere nazionali ed internazionali. Strutture ricettive: opportunità, rimodulazione degli spazi. Massimizzare la capacità di accoglienza e destagionalizzare.

13.00- 13-30 ALESSANDRO ROSA Scenografo del cinema. Il cinema professionale al servizio del Destination Wedding. Location eccezionali e fuori dai soliti circuiti, come entrare in questo mercato la parola allo scenografo.

13.30 – 15.00 PRANZ0

15.00 17.00 TALK SHOW Trusiani, Garini, Gottardi, Rosa, Percario, Santinato, Tarantino, Ambrogi L’Italia e il Made in Italy. Lo sviluppo dei territori, la ricerca di nuove location, entrare nel mercato, creare il prodotto e venderlo.

La sede dell’evento e le altre location

La manifestazione – che ha ottenuto il patrocinio di ENIT – si svolgerà a Bologna nelle centralissime sale di Palazzo Isolani con altri appuntamenti serali in alcuni tra i più esclusivi palazzi della città e della provincia quali Palazzo Boncompagni e Villa Ranuzzi, sede dell’Accademia dei Notturni.

IL BWI 2018 NEL PALAZZO ISOLANI

Palazzo Isolani è fra le più belle dimore storiche nel cuore del Bologna: si affaccia sulla splendida Piazza delle Sette Chiese e, a pochi passi dalle celebri Due Torri, è ancora oggi proprietà della famiglia Cavazza Isolani. Le sale settecentesche del piano terreno del Palazzo sono riccamente affrescate, decorate con tappezzerie damascate e arredate con quadri e mobili della famiglia, fra cui ritratti degli Isolani e della famiglia del celebre Re di Napoli Gioacchino Murat, con cui gli Isolani si imparentarono nel primo Ottocento. Queste stanze dalla speciale atmosfera di residenza privata sono l’ambiente ideale per ricevimenti di nozze, cocktails, pranzi, cene di gala, meeting e congressi.

Palazzo Isolani è una dimora storica particolarmente adatta per ospitare il vostro evento “speciale” con numerosi ospiti ma si presta anche per ricevimenti di dimensioni contenute, con un tocco di particolare atmosfera, che trovano in questa struttura quanto necessario alla loro migliore riuscita.

Palazzo Boncompagni

SERATA D’APERTURA A PALAZZO BONCOMPAGNI

Palazzo Boncompagni (ora Benelli) è in pieno centro storico, a poche centinaia di metri da piazza Maggiore e delle Due Torri; qui nacque Papa Gregorio XIII, che prima fu Cardinale Ugo Boncompagni, e che visse qui – nel palazzo di famiglia – fino alla salita al soglio pontificio il 13 maggio 1572. Costruito nel 1537, il Palazzo si contraddistingue per la sobria facciata di impianto ancora quattrocentesco e il grande portale decorato. Sul portale del 1545 figura l’insegna papale di Gregorio XIII, Ugo Boncompagni.

Si terrà qui la ‘serata d’apertura’ di Buy Wedding in Italy per i buyer internazionali chiamata “Welcome Italy” con temi quali moda, arte, cultura, scenografie, musiche tema. Il disegno del nucleo originario di Palazzo Boncompagni potrebbe essere opera dell’architetto senese Baldassarre Tommaso Peruzzi, ma il suo completamento ed ornamento, vanno riferiti a Jacopo Barozzi, detto il Vignola. Sono attribuiti al Vignola sia la splendida scala elicoidale che la conclusione del loggiato con il portale d’accesso alla scala. Nel 1575, anno giubilare, Papa Gregorio XIII Boncompagni commissionò un affresco che raffigura la mappa di Bologna, posto nella Sala omonima nel cuore dei Palazzi Apostolici, tra gli appartamenti privati del Papa e gli uffici della Segreteria di Stato: l’unico edificio non religioso che appare con il tetto dorato, è proprio questo Palazzo.

Accademia dei Notturni

CENA DI GALA A VILLA RANUZZI COSPI SEDE DELL’ACCADEMIA DEI NOTTURNI

Una signorile dimora settecentesca, sorta dall’antica Villa Ranuzzi Cospi, centro della mondanità intellettuale dell’epoca, l’Accademia dei Notturni è situata nel borgo rurale di Bagnarola di Budrio nelle campagne bolognesi. Qui si svolgerà la ‘cena di gala’ di Buy Wedding in Italy sul tema “L’Arte del ricevere” per far conoscere prodotti tipici, tasting di vini ed eccellenze gastronomiche, ma non solo!

Già nel Cinquecento nella zona, fertile, boschiva, ricca di cacciagione, esisteva un casino di campagna dei Cospi. Nel primo decennio del 1700 il Conte Vincenzo Ferdinando Ranuzzi Cospi sostituì la vecchia dimora con l’attuale Villa, ad opera di Sebastiano Bertelli. Nell’agosto del 1705, a conclusione dei lavori, si ha la prima testimonianza di una festa teatrale nella villa che ebbe come soggetto principale Bacco ed Arianna con un “doppio pranzo”. Negli anni successivi divennero d’uso l’organizzazione di feste con carri allegorici raffiguranti dei e divinità che sfilavano davanti il portico.

Oggi le Sue antiche cantine ospitano la “Taverna Tamburini” che offre ai propri ospiti una cucina tradizionale dai sapori antichi, garantiti dall’alta qualità e dalla storia gastronomica bolognese della famiglia Tamburini, proprietaria della struttura.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.